Teatro Romano

La proposta progettuale mira a valorizzare il Teatro Romano di Spoleto attraverso una serie di interventi reversibili che mirano a migliorarne accessibilità, fruibilità e integrazione con lo spazio museale.
A tal proposito si propone la riconnessione di Piazza delle Libertà con il Teatro attraverso balconi aggettanti e l’eliminazione delle grate nelle aperture del muro storico, la progettazione di una nuova piazza che affaccia sul paesaggio collinare e una “promenade architecturale”, collegamento pedonale tra le due piazze tra suggestive viste storiche e naturalistiche.
Per coniugare la duplice esigenza di avere uno spazio pubblico vivibile nella quotidianità e un degno dispositivo scenico legato alle rappresentazioni teatrali, nonché di integrare lo spazio del teatro a quello museale e stimolarne sinergie programmatiche, si propongono un velarium tecnologico e strutture smontabili per le funzioni accessorie del teatro, quali forme di allestimento contemporaneo di un luogo storico.

Con:
Ottone Pignatti Studio Associato
Arch. Luca Peralta
Consulenti:
Prof. Eric Haldenby (archeologia)
Dott. Lucio Gabriele Dolcini (regia e scenografia)
Collaboratori:
Francesca Delicato