Riqualificazione EX SAICA

L’ipotesi progettuale di riqualificazione dell’area, dilatazione dell’ andamento rettilineo del lungomare, muove in prima istanza dalla volontà di esaltare le relazioni con il contesto e con i suoi segni più significativi, di disegnare uno spazio flessibile, dinamico e, al contempo, di confrontarsi con il patrimonio storico e culturale proprio del luogo.
La varietà dimensionale e formale che caratterizza questa parte di città viene interpretata e rielaborata, attraverso articolazioni planimetriche e volumetriche mentre la piastra di connessione, accessibile dai vari fronti, richiude l’insieme compositivo conferendo al sistema una valenza unitaria.
Gli edifici di progetto, da una parte saldati a terra e dall’altra sbalzati verso il porto, sorgono arretrati, per lasciar spazio ad una piazza urbana ma in contatto con il mare e con il porto aprendo una visuale verso gli stessi; tra di essi si insinuano percorsi pavimentati che, rievocando l’andamento dell’acqua, vanno a costituire un’inaspettata e artificiale “linea di costa”.

Con:
Studio Amati
Siproj S.r.l.
Ing. Marco De SimoneIng. Marcella Pasquini