Riqualificazione di un Edificio Scolastico

L’ipotesi progettuale di riqualificazione urbanistico-architettonica dell’area circostante la scuola “E. De Amicis” mira a riorganizzare le aree limitrofe in un unico sistema avente come fulcro simbolico la piazza concepita in maniera da sottolineare innanzitutto il suo valore di “vuoto” urbano, in un contesto caratterizzato da un’eccessiva densità edilizia.
Le quinte della stessa sono costituite dalla vecchia scuola E. De Amicis la cui immagine viene reintegrata in quanto espressione di memoria storica, di identità; alle spalle del vecchio edificio scolastico, rifunzionalizzato quale spazio espositivo, si sviluppa la nuova costruzione che accoglie, in tre corpi di fabbrica variamente disassati rispetto all’asse stradale, un centro convegni/auditorium, una biblioteca/mediateca e un nuovo edificio scolastico.
Un corpo longitudinale, che ospiterà funzioni commerciali e complementari, delimita su via Matteotti un ulteriore spazio pubblico; il progetto immagina e disegna uno spazio pubblico dinamico e in trasformazione, nel quale le esigenze di vita e di lavoro odierne trovano soddisfazione e stimolo.

Progettisti:
SMT studio
Arch. Giacomo Gajano Saffi
Arch. Mauro Gastreghini
Studio Amati
Arch. Alfredo Amati (capogruppo)
Arch. Giuseppe Losurdo
Ing. Adriano di Barba
Arch. Romina Sambucci
Arch. Federica Finanzieri
Arch. Francesco Abbati

Collaboratori
Marco De Simone
Luisa Otti
Rita Schirru
Elena Zanolin
Anna Clelia Coiro
Andrea Vitali
Christopher Stack