Libreria Gregoriana

La Libreria , spazio molto frequentato da giovani studenti e professori, è posta al primo piano dell’edificio della Pontificia Università Gregoriana, in Piazza della Pilotta.

Il progetto risponde al desiderio della nuova Direzione di riaprire uno spazio ormai completamente saturo, tanto da risultare impossibile una visuale complessiva dell’ambiente all’interno del quale perfino le finestre risultavano “chiuse” dalla cospicua quantità di libri, alla città o, quanto meno, al rione.
A tal fine sono state progettati una serie di nuovi supporti espositivi “leggeri”, congrui all’altezza delle finestre e delle partizioni spaziali e decorative dell’ambiente, è stata recuperata la qualità del cassonato, si è ovviato alla volontà di “celare” le scale di servizio attraverso la realizzazione di una scatola che ristabilisce la gerarchia spaziale e visiva, catalizzando l’attenzione e fungendo da fonte di luce e quinta per proiezioni; grande attenzione è stata posta inoltre nella progettazione del sistema di illuminazione, distinta in luci dall’alto ,che esaltano l’articolato soffitto senza cadere in “drammatizzazioni” dello stesso, orizzontali, che segnano il punto di vista ad altezza uomo, e basamentali, per esaltare la presenza della scatola, smaterializzandone la presenza e l’attacco a terra.