Istituto Zooprofilattico

Il progetto mira alla definizione di un modello insediativo che nasca dalla rigorosa analisi di tutti gli elementi costitutivi del luogo, ai quali viene conferito pari rilievo in una visione di sintesi nella quale l’architettura trae forza dal riconoscimento e rispetto della multiformità del dato reale , quindi senza imporrela propria volontà di forma; in quest’ottica, componenti essenziali della forma del progetto, si sono rivelati gli elementi propri del sito (curve altimetriche, crinali, linee di compluvio, bordi, superfici omogenee, elementi singolari, caratteristiche paesaggistiche, vegetazionali, ambientali, urbanistiche, ecc.)
L’impianto dell’edificio principale è diviso, e al contempo servito, dal percorso che separa la porzione a monte, destinata a convegni-formazione-mensa, da quella per uffici e laboratori; tale sistema è completato da alloggi e strutture per il personale (bar,mensa, asilo nido, centro ricreativo e sportivo).

Progettisti:
Giacomo Gajano Saffi
Mauro Gastreghini
Consulenti:
Giampiero Tirone
Pardini Roberto
Bruno Apostoli
Diego Maggi
Collaboratori:
Alessandro Annunziata
Alessandra Fanì
Marco de Simone
Elena Zanolin