Istituto Professionale Alberghero

Il progetto, nel tentativo di comprendere le grafie del luogo, di dare una connotazione non effimera al nuovo edificio all’interno di una sistema cavo tra colline dove i tracciati camporili, i filari di Eucalyptus globulus e il Convitto della Scuola Agraria vanno assunti come preesistente con le quali dialogare, mira ad orchestrare tali componenti per assumere le molteplici relazioni e problematiche che un processo già cominciato ci consegna.
L’espressività dello spazio si declina nel colloquio con l’intorno naturale il quale rientra in una duplice veste nell’impianto architettonico, sia come presenza raggiungibile con lo sguardo, sia come materiale riportato all’interno dello spazio costruito in qualità di giardino, corte o tetto verde.
Le sistemazioni esterne assecondano l’orografia del sito e sottolineano le gerarchie spaziali del progetto, come nel caso dei rilevati in leggero pendio sul lato sud, cantiere di compensazione per i movimenti di terra.

Progetto Architettonico:
Ing. Luigi Ramazzotti
Arch. Antonella Falzetti
Arch. Giacomo Gajano
Arch. Mauro Gastreghini

Progetto Impianti:
Ing. Giuseppe Fadda

Progetto Strutture:
Ing. Francesco Chessa

Sicurezza e Contabilità:
Ing. Giuseppe Fadda

Consulente per energia rinnovabile e sostenibilità ambientale:
Ing. Lionello Sirtori

Collaboratori:
Davide Bombardieri
Maria Adelaide De Fazio
Sara Colaceci